Questo sito utilizza cookies propri e di terze parti. Se si continua a navigare sul presente sito, si accetta il nostro utilizzo dei cookies.

 

Il nostro motto è :

"L'unione fa la forza"

mensaLunedì 23 febbraio si sono riuniti i Circoli di qualità: i rappresentanti delle commissioni mensa delle scuole cittadine (sia genitori che insegnanti), alcuni rappresentanti della CIR, i responsabili comunali dell’ufficio ristorazione scolastica, la dietista incaricata dal Comune e la rappresentante di Conal (la società che effettua il controllo su Cir).

 

La nostra scuola era presente con tre mamme della commissione mensa e Adele Alberti, in rappresentanza del corpo insegnanti.

 

In un clima di discussione sereno e collaborativo – come forse non accadeva da tempo – si è partiti dalla presentazione dell’indagine di gradimento (visibile al sito https://cinisellobalsamo.ecivis.it/ECivisWEB/) del menu invernale dello scorso anno, (simile a quello tuttora in vigore), ed è stato sostanzialmente confermato il trend degli ultimi anni e cioè:

  1. Buon gradimento di quasi tutti i primi piatti (picchi positivi delle preparazioni in bianco e brodose, buoni i condimenti sugo e pesto, meno gradita la pasta con legumi e crema di legumi)

  2. Gradimento oscillante per i secondi piatti

  3. Scarso gradimento della verdura (sia cotta che cruda)

  4. Frutta e dessert graditi

Negli ultimi anni sono stati apportati alcuni correttivi venendo incontro a richieste quasi unanimi da parte di tutte le commissioni mensa: un esempio emblematico per tutti è stata la pietanza “polenta e brusciti” (non gradita) che infatti non compare più nel menu di quest’anno.

Permane il problema evidenziato sul secondo di pesce a base di merluzzo…negli ultimi anni la ricetta è stata varie volte modificata, ma ancora oggi non risulta gradita e difficilmente però il merluzzo potrà essere del tutto eliminato dal menu, dovendo rispettare la “regola” di una preparazione settimanale a base di pesce che non sia “pre-fatta”, cosa che già avviene (in deroga al capitolato) con i bastoncini di merluzzo.

La verdura è il vero punto dolens del menu..i bambini continuano a lasciarla nel piatto, spesso rifiutandola aprioristicamente e senza volerla nemmeno assaggiare. Pur avendo nel corso degli anni modificato la ricetta (per le preparazioni cotte), o la composizione (per le insalate) la radice del problema sembra essere ancora una volta da ricercare nell’educazione alimentare dei bambini, educazione che in primis deve essere fatta in famiglia.

In particolare, vogliamo riproporre ancora una volta qualche suggerimento condiviso anche durante la riunione dagli insegnanti e dai genitori presenti:

  1. A casa, proponiamo alcuni piatti uguali a quelli del menu scolastico..spesso i bambini in mensa ci dicono che a casa non mangiano mai una certa qualità di verdura, o un tipo particolare di insalata…proviamo a proporre a casa piccoli assaggi, sapendo che i gusti dei bambini si modificano nel corso degli anni, ma che un’azione costante di stimolo è sempre necessaria e alla lunga da’ i suoi frutti.

  2. A scuola, non consentiamo di portare una merenda di metà mattina troppo sostanziosa, grassa o calorica, che inevitabilmente toglie la giusta dose di appetito al pranzo! In alcune classi, di comune accordo fra tutti i genitori, i bambini fanno merenda solo con frutta (o in alternativa frutta secca) portata da casa…, perché dunque non provarci?

  3. Durante il pranzo in mensa, si chiede alle insegnanti di non portare bibite gassate (magari avanzate in occasione di feste varie), da distribuire durante il pasto: tolgono istantaneamente appetito, gonfiano e sono davvero poco salutari!

  4. Piccolo tentativo (da sperimentare sia a casa che a scuola) per far assaggiare le verdure che vengono servite come contorno, soprattutto quando vengono abbinate ad un piatto unico (es. lasagna + insalata): servirle come primo piatto, invertendo l'abituale ordine primo-contorno con: contorno-primo. In alcune scuole questo piccolo esperimento ha dato buoni risultati, abbiamo chiesto a Cir di provare una volta anche nella nostra mensa...tentar non nuoce!

Ricordiamo infine che nel menu invernale i contorni devono essere in numero di due preparazioni fredde e tre calde alla settimana, mentre nel menu primavera/estate l’alternanza è di tre preparazioni fredde e due calde.

Complessivamente, diversi genitori (anche presenti alla riunione del 23 febbraio) hanno espresso un giudizio positivo sulla qualità della ristorazione scolastica, pur evidenziando con scrupolo e attenzione le situazioni e i casi migliorabili, ma consapevoli che nella preparazione di 4000 pasti al giorno alcuni parametri devono necessariamente differenziarsi da una preparazione strettamente casalinga..

Cir ha infine ribadito che frutta e verdura sono di origine biologica, così come pure le carni.

E’ stato proposto di introdurre, magari in occasione di qualche festa, un pane a base di farina non di grano, sia per stimolare alla conoscenza di altri gusti, sia perché ritenuto particolarmente salutare il consumo di farine non raffinate e alternative al frumento.

QUALCHE NEWS IN BREVE…..

  • La commissione mensa ha recentemente acquistato i nuovi “tagliamela” da destinare – uno per tavolo – al taglio a spicchi delle mele nei giorni in cui questo frutto è “di turno”, in modo da facilitarne il più possibile il consumo, evitando sprechi, frutti mangiucchiati a metà, ecc….Nel frattempo, casualmente, con il progetto ministeriale “Frutta nelle scuole” sono gratuitamente arrivati altri tagliamela! Abbiamo quindi una discreta scorta di questi simpatici attrezzi, non ci sono più scuse! Peraltro, le mele arrivano già lavate dal centro cottura, quindi sono davvero pronte al consumo!

  • Per chi volesse provare (insegnanti o genitori all’interno delle proprie classi, magari in occasione di festicciole, compleanni, ecc…), è disponibile un apparecchio per fare la fonduta di cioccolato al fine di intingervi piccoli pezzetti di frutta. Chi fosse interessato a disporre dell'apparecchio, può inviare un messaggio alla commissione mensa scrivendo all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., e sarete ricontattati.

  • Dall’inizio dell’anno scolastico in corso, grazie all’ingresso nella commissione mensa di quattro nuove mamme, riusciamo a coprire l’intera settimana con la presenza dei genitori in mensa, talvolta anche con la compresenza di due genitori nella stessa giornata.

  • Tenete periodicamente d’occhio il sito web del Comune di Cinisello Balsamo o il sito della ristorazione scolastica https://cinisellobalsamo.ecivis.it/ECivisWEB/ (quello dove effettuate i pagamenti e le ricariche della mensa), perché poco prima delle vacanze scolastiche di Pasqua comparirà il menu pasquale, e successivamente il menu primaverile che entrerà in vigore verso fine aprile.